Carrello vuoto

La farina, le semole e i semolati dell'azienda agricola Terre dell'Olmo, coerentemente con la nostra filosofia aziendale, sono prodotti esclusivamente da grano duro italiano DI PRODUZIONE PROPRIA.
Questo aspetto, oltre che tutelare l'ambiente e sostenere l'economia locale, come fanno tutti i prodotti a km 0, garantisce la totale assenza di contaminanti come le micotossine che normalmente si formano nei grani importati costretti ad affrontare lunghissimi viaggi navali intercontinentali.
Nell'azienda agricola Terre dell'Olmo ci occupiamo direttamente dell'intero ciclo produttivo. Niente è lasciato al caso: semina, raccolta, mietitura, macinazione e confezionamento vengono curate con meticolosità e passione all'interno della nostra azienda agricola.
Nel nostro piccolo molino il grano viene avviato alla macinazione senza essere "degerminato", questo comporta il mantenimento di tutti i sapori speziati e i nutrimenti naturali presenti all'interno delle semole ottenute, che risultano pertanto maggiormente nutrienti ed altamente assimilabili, digeribili e quindi salutari. Il grano Saragolla, inoltre, a fronte di una resa quantitativamente inferiore rispetto ai grani moderni, garantisce un prodotto che, non essendo geneticamente modificato ed arricchito in glutine, è più sano avendo, come tutti i grani antichi, un rapporto più equilibrato tra presenza di amido e presenza di glutine, unitamente ad un livello di antiossidanti naturali (in particolare di selenio, beta-carotene e vitamina E) decisamente superiore rispetto ad altre varietà.

Soprattutto nell'Italia centro-meridionale questa varietà rappresentava anticamente il grano duro per eccellenza. Indagini condotte su alcuni resti carbonizzati di vegetali ritrovati in vari insediamenti risalenti al neolitico testimoniano la coltivazione del grano Saragolla in gran parte della Puglia (Penisola salentina, Tavoliere foggiano e Murge baresi), della Basilicata (Materano e Melfese) e della Campania meridionale (Salernitano e Pompei) - (Bibl. "Italia Preistorica" - Piperno e Guidi, Bari).

Numerosi studiosi hanno indicato il Saragolla come uno dei grani coltivati nel Salento fin dai tempi più antichi. Fra questi vi fu sicuramente Giuseppe Ceva Grimaldi Pisanelli (1777-1862), marchese di Pietracatella e fidato messo borbonico, nominato nel 1817 intendente della provincia di Terra d'Otranto. Costui ne diede notizia nel suo dettagliato libro-resoconto "Itinerario da Napoli a Lecce e nella provincia di Terra d'Otranto nel 1818", scritto al ritorno dalla sua missione in Terra d'Otranto ove fu inviato dai Borboni, preoccupati del diffondersi del fenomeno del brigantaggio nelle campagne.

CONTATTI

Azienda agricola TERRE DELL'OLMO
S. P. 309 (vecchia Campi-Salice) 
Località "Olmo"
73012 - Campi Salentina (LE)
T.+39 0832 794113
M. +39 3290528217
E. 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NEWSLETTER